Hellenistic Sealings & Archives

Mercoledì 24 gennaio 2018, nel contesto di una conferenza che avrà luogo presso l'Allard Pierson Museum di Amsterdam, il Prof. Messina presenterà i risultati di uno studio condotto sugli archivi di Seleucia al Tigri, alla luce dei risultati degli scavi condotti sul sito dal Centro Scavi di Torino, con un intervento dal titolo "Hellenistic Sealings in Context. The City Archive of Seleucia on the Tigris".  

Allard Pierson Museum, Amsterdam, Oude Turfmarkt 127, ore 09.15.


Per ulteriori informazioni:  Conference Fasti Congressuum


 

1st International Conference on the Enhancement of the Archaeological Heritage in Iraq

Nei giorni 20 e 21 gennaio 2018 presso l'Università di Kufa a Najaf, Iraq, il Prof. Carlo Lippolis parteciperà in qualità di relatore alla Conferenza ICEAHI relativa al Progetto Internazionale EDUU (Education and Cultural Heritage Enhancement for Social Cohesion in Iraq). Nel corso del convegno saranno presentati gli studi archeologici, antropologici e territoriali attualmente in corso, finalizzati alla ricostruzione storica degli antichi paesaggi mesopotamici e della loro evoluzione; saranno inoltre approfondite le migliori strategie di conservazione, protezione e promozione del patrimonio culturale iracheno, di diffusione dell'interesse e della consapevolezza circa il suo valore e di coinvolgimento della comunità attraverso un dialogo tra diversi settori sociali e ambiti professionali.  

 

Programma della conferenza [PDF]

 


Per ulteriori informazioni: Conference ICEAHI


 

La destrucción del Patrimonio de Oriente Próximo en el Mundo Contemporáneo


Venerdì 1° dicembre 2017 all'interno della conferenza che avrà luogo presso il Museo Zuloaga-Iglesia de San Juan de los Caballeros di Segovia (Spagna), il Prof. Lippolis esporrà l'attività di ricostruzione dell'Iraq Museum da parte del Centro Scavi di Torino e dei progetti di collaborazione in atto, all'interno dell'intervento "Patrimonio en peligro: la reestructuración del Museo de Iraq por el centro de excavaciones de Turín. Nuevos proyectos de investigación".

Museo Zuloaga-Iglesia de San Juan Plaza de Colmenares s/n - Segovia Ore 10.00

Download presentazione e programma [PDF]


Per maggiori informazioni: Progetti - Iraq Museum


"Da Ninive a Mosul"

"Da Ninive a Mosul. Antichi capolavori all'alba del terzo millenio" 16 novembre 2017 - 13 gennaio 2018.

Giovedì 16 novembre 2017 si inaugura all'Università degli Studi di Pavia una mostra su Ninive e la Mesopotamia; saranno esposte anche le fotografie dei rilievi del "Palazzo senza Eguali" di Ninive scattate dal fotografo Angelo Rubino nel corso delle campagne di rilevazione e studio condotte a Ninive dal CRAST in sinergia con il MiBACT e già esposte a Torino, Baghdad, Venezia e Würzburg. Il CRAST è lieto di collaborare con l'Università di Pavia, concedendo il prestito delle fotografie dei rilievi del Palazzo del re Sennacherib, sia per diffondere la conoscenza di questi capolavori dell'arte neo-assira, sia per attirare l'attenzione del pubblico sulla necessità di tutelare e preservare le testimonianze archeologiche del Vicino Oriente, negli ultimi anni spesso vittime di violente distruzioni.

Salone Teresiano. Biblioteca Universitaria. Strada Nuova n. 65 Pavia.

Orari: da lunedì a venerdì 08.30/18.30 - sabato 08.30/13.30

 

Corsi di Italiano a Baghdad


Corsi di Italiano presso gli Istituti Italo-Iraqeni di Scienze Archeologiche (Baghdad, ottobre 2017 - gennaio 2018)

Il 5 ottobre 2017 hanno avuto inizio le lezioni del corso base di lingua italiana, previsto in 60 ore, presso la sede degli Istituti Italo-Iraqeni di Scienze Archeologiche di Baghdad (IIASB). Si tratta della terza tranche di corsi organizzati presso gli Istituti, dopo la sessione invernale del dicembre 2016 e la sessione primaverile dell'aprile 2017. Le lezioni che si svolgono di martedì e giovedì sono seguite dai funzionari del Museo e del Dipartimento di Antichità di Baghdad.


"Le radici tagliate della cultura. La conservazione del patrimonio culturale ai tempi dell'Isis"


Tavola Rotonda con Andrea Bruno, Stefano de Martino (Direttore CRAST), Giacomo Massari, Francesco Scoppola.

Venerdì 27 ottobre 2017, ore 17.30, presso il Palazzo Ducale - Sala del Minor Consiglio - Piazza Matteotti n. 9 Genova.

A cura del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale.

Una delle maggiori conseguenze dei più recenti conflitti, oltre all'immane carico di vittime e di prevaricazioni sulle popolazioni, riguarda le violente distruzioni di importanti vestigia e di resti del patrimonio storico-culturale dei Paesi coinvolti. Oggi, nuove applicazioni tecnico-scientifiche forniscono un contributo significativo alla conservazione e si considerano ipotesi di ricostruzioni, totali o parziali, anche con il ricorso a robot che operano in 3D come nel caso dell'arco di Palmira. E' indubbio che i progressi della scienza e della tecnologia stiano di fatto costringendo a una riflessione sui paradigmi culturali e metodologici alla base delle contemporanee scienze per la conservazione dei beni culturali, delineando prospettive di recupero del bene in grado di depotenziare il carico ideologico che aveva motivato i terroristi nella distruzione dei beni stessi. Al contempo, aumentano gli interventi per la prevenzione, quali i caschi blu dell'Unesco, fortemente voluti dal Governo italiano.