Articles tagged with: CRAST

12 Novembre 2019

Conferenza “Archeologia del Buddismo nello Swat”

Conferenza “Archeologia del Buddismo nello Swat”

Giovedì 21 novembre 2019, ore 18
MAO Museo d’Arte Orientale,
Via San Domenico, 11 - Torino

In occasione dell’esposizione “Sulle sponde del Tigri. Suggestioni dalle collezioni archeologiche del MAO: Seleucia e Coche” (MAO Museo d’Arte Orientale, 21 settembre 2019-12 gennaio 2020), il MAO Museo d’Arte Orientale ospita una conferenza dedicata all’archeologia del buddhismo nello Swat. L’incontro, nel quale saranno presentati i risultati raggiunti in oltre 60 anni di attività archeologiche in una delle regioni cruciali del Buddismo, sarà tenuto dal Professor Ciro Lo Muzio, docente presso l’Istituto Italiano di Studi Orientali dell’Università La Sapienza di Roma.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.


Per maggiori informazioni:

+39 011-4436932
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.maotorino.it


 

16 Settembre 2019

Conferenza "Protocolli di intervento e best practices nell’archeologia a rischio"

Conferenza

CONFERENZA - “Protocolli di intervento e best practices nell’archeologia a rischio. Esperienze a confronto nel campo della tutela dei beni archeologici a rischio in teatri di conflitto e di catastrofi naturali: casi studio dalle attività del MiBAC, delle Università e del Comando Carabinieri TPC”.

Il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino partecipa alla conferenza dal titolo “Protocolli di intervento e best practices nell’archeologia a rischio” che si terrà lunedì 16 settembre 2019 presso il Complesso Monumentale del San Michele a Roma, organizzato dall’Istituto Centrale per l’Archeologia.

Saranno presentate le attività di tutela e conservazione dei beni archeologici iracheni e di supporto alle autorità irachene operate dal CRAST all’interno dell’intervento del Professor Stefano de Martino e del Professor Carlo Lippolis intitolato “Gli interventi del Centro Scavi Torino in Iraq per il recupero del patrimonio culturale iracheno”.


Complesso Monumentale del San Michele, Biblioteca delle Arti, Via di San Michele a Ripa 22, Roma
16 settembre 2019, 9:00-18:30


[PDF] - Download locandina


 

12 Settembre 2019

Mostra “Sulle sponde del Tigri. Suggestioni dalle collezioni archeologiche del MAO: Seleucia e Coche”

Mostra “Sulle sponde del Tigri. Suggestioni dalle collezioni archeologiche del MAO: Seleucia e Coche”

21 settembre 2019-12 gennaio 2020
Mao Museo d’Arte Orientale, via San Domenico 11, Torino
Inaugurazione: venerdì 20 settembre ore 18


Sabato 21 settembre 2019 apre al pubblico la mostra “Sulle sponde del Tigri. Suggestioni dalle collezioni archeologiche del MAO: Seleucia e Coche” dedicata alla collezione di reperti archeologici provenienti dalle attività di scavo condotte a partire dal 1964 dal Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino presso le capitali mesopotamiche Seleucia e Coche e conservata presso il museo torinese. Questa mostra, immaginata nell’ambito del progetto Collezioni (in)visibili, è una delle rare occasioni offerte al grande pubblico di confrontarsi con la storia di queste grandi e poco conosciute città, e dei Torinesi che le hanno riscoperte.


Per maggiori informazioni:

+39 011-4436932
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.maotorino.it


[PDF] - Download locandina 


03 Settembre 2019

Nuova missione archeologica presso il sito di Nisa Vecchia (Turkmenistan)

Nuova missione archeologica presso il sito di Nisa Vecchia (Turkmenistan)

Martedì 3 settembre 2019 riprende l’attività sul campo da parte degli archeologi del CRAST diretti dal Professor Carlo Lippolis presso il sito di Nisa Vecchia in Turkmenistan. La missione, che si concluderà sabato 5 ottobre 2019, prevede l’apertura presso il sito partico di alcuni sondaggi stratigrafici in aree non ancora esplorate archeologicamente e la rianalisi di settori già parzialmente indagati nel corso delle ultimi missioni.

Per maggiori informazioni sui lavori italiani a Nisa:

Progetti - Turkmenistan - Nisa

18 Luglio 2019

Al via la seconda stagione della Missione Archeologica Italiana a Karakorum (Mongolia)

Al via la seconda stagione della Missione Archeologica Italiana a Karakorum (Mongolia)

Il 22 luglio 2019 si apre la seconda fase di attività sul campo della Missione Archeologica Italiana a Karakorum, impegnata in un progetto di archeologia pubblica che gode del sostegno del MAECI.

Gli archeologi del CRAST lavoreranno in sinergia con i Servizi Educativi del MAO-Museo d’Arte Orientale di Torino per sperimentare, insieme ai colleghi mongoli, attività didattiche da proporre agli studenti in visita al Museo di Karakorum.

Parallelamente, verrà avviata una campagna di interviste alla popolazione locale che serviranno come base di partenza per la progettazione degli futuri interventi di valorizzazione del patrimonio storico-archeologico dell’area di Kharkhorin/Karakorum e di disseminazione dei risultati della ricerca archeologica.

30 Maggio 2019

Ottava missione archeologica italiana a Tulul al-Baqarat

Ottava missione archeologica italiana a Tulul al-Baqarat

Ottava campagna (30 marzo-23 maggio 2019)

Una nuova stagione di scavi è stata avviata presso il sito di Tulul al-Baqarat dal team del Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino diretto dal Professor C. Lippolis. Gli archeologi hanno programmato di proseguire in contemporanea l’analisi stratigrafica dei due principali settori di scavo, il recinto dell’area sacra su TB1 e il sistema di accesso alla terrazza centrale su TB7, indagato presso la pendice orientale del rilievo.


Per maggiori informazioni sulla missione:

Progetti - Iraq - Tulul al Baqarat


 

27 Maggio 2019

Conferenza “La scenografia del potere: ultimi ritrovamenti a Qantir-Pi-Ramesse”

Conferenza “La scenografia del potere: ultimi ritrovamenti a Qantir-Pi-Ramesse”

Il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino in collaborazione con il Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli Studi di Torino è promotore dell’incontro “La scenografia del potere: ultimi ritrovamenti a Qantir–Pi-Ramesse” in cui Henning Franzmeier (Roemer- und Pelizaeus- Museum Hildesheim) presenta i risultati più recenti delle campagne di scavo presso il sito di Qantir-Pi-Ramesse.

La conferenza ha luogo presso:

Palazzo Nuovo - Aula 11
Via Sant’Ottavio 20
Torino

3 Giugno 2019, ore 14:00

05 Maggio 2019

Sostieni il Centro Scavi con il Cinque x Mille "2019"

Sostieni il Centro Scavi con il Cinque x Mille

Da più di cinquant'anni il Centro Scavi opera nell'ambito della ricerca archeologica, della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale delle aree a rischio.

Per sostenere le sue attività, dona il tuo cinque per mille al Centro Scavi indicando, sotto la firma, il


codice fiscale 80088290012


nel riquadro dedicato al "sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, C. 1, lett A) del d.lgs n. 460 del 1997"

12 Gennaio 2019

Workshop - Università di Udine

Workshop - Università di Udine

Workshop
“Archaeological Landscapes of Mesopotamia between Prehistory and the Islamic Period (ALaM) Formation, Transformation, Protection and Enhancement”.
Università di Udine, 15-16 gennaio 2019

Il workshop internazionale “Archaeological Landscapes of Mesopotamia between Prehistory and the Islamic Period (ALaM) Formation, Transformation, Protection and Enhancement” presenta i risultati di alcuni innovativi progetti di analisi del paesaggio archeologico condotti da università (Udine, Milano, Torino e Venezia) e istituti di ricerca italiani. Il Crast partecipa presentando i risultati preliminari degli studi territoriali effettuati nelle aree archeologiche mesopotamiche di Baqarat e Seleucia.

18 Novembre 2018

Settima missione archeologica italiana a Tulul al-Baqarat (MAITaB)

Settima missione archeologica italiana a Tulul al-Baqarat (MAITaB)

Settima campagna (5-23 novembre 2018)

Prosegue, con l’avvio di una nuova spedizione archeologica, l’indagine del sito Tulul al-Baqarat ad opera del team del Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino diretto dal Professor C. Lippolis. E’ previsto il proseguimento dell’analisi stratigrafica dei settori nord-occidentale e centrale di TB7, ritenuto in base al materiale ceramico da survey e da scavo l’insediamento più antico della zona, con datazione alla fase Uruk.
 


Per maggiori informazioni sulla missione:

Progetti - Iraq - Tulul al Baqarat


 

13 Settembre 2018

Karakorum 2020. A community project

Karakorum 2020. A community project

Per il CRAST, il 2018 ha segnato l'apertura di un nuovo fronte di ricerca e formazione grazie alla firma del Memorandum of Understanding con il Museo di Karakorum e l'Università Statale di Ulaanbaatar, siglato a Kharkhorin (Mongolia) il 20 agosto 2018. Il progetto condiviso da CRAST e controparti mongole si pone l'obiettivo di valorizzare lo straordinario patrimonio storico-archeologico dell'area di Kharkhorin attraverso una serie di interventi volti a supportare le realtà museali del territorio e a diffondere presso la comunità locale i risultati della ricerca archeologica.

La prima azione concordata mira ad avvicinare il pubblico più giovane alle collezioni del Museo di Karakorum attraverso la programmazione di una serie di laboratori didattici da proporre alle scuole del territorio. Alla costruzione del primo di questi laboratori didattici - dedicato alla produzione a matrice di manufatti in argilla - è stata dedicata la sessione teorico-pratica di formazione svoltasi lo scorso agosto nel Museo di Karakorum. La sessione ha visto impegnati nel ruolo di formatori un'archeologa del CRAST e uno scultore/ceramista del Museo della Ceramica di Mondovì, nel ruolo di partecipanti i dipendenti del Museo, alcune insegnanti e assistenti sociali operanti nelle scuole di Kharkhorin e i rappresentanti locali dell'Unesco.

18 Aprile 2018

Capitale delle steppe. Immagini dagli scavi di Karakorum in Mongolia

Capitale delle steppe. Immagini dagli scavi di Karakorum in Mongolia

Conferenza e inaugurazione dell'esposizione fotografica giovedì 26 aprile ore 18.00 al Museo d'Arte Orientale di Torino (MAO).

Chi dominava "la foresta di Otukan", come veniva chiamata la valle ai tempi di Genghis Khan, possedeva il lustro dell'autorità e la fortuna del destino, e poteva governare dal centro del mondo un nuovo impero egemone nel mondo delle steppe. Così nasce la città di Karakorum e tre secoli dopo, nel 1585-86, Erdene Zuu, il più grande monastero buddhista della Mongolia, proprio nei pressi dell'antica capitale.

L'esposizione è realizzata dal MAO e dal Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia (CRAST) in collaborazione con il Museo di Kharakhorum, grazie al supporto delle Missioni Consolata Onlus nell'ambito del Patto di Collaborazione tra la Città di Torino e la Città di Kharkhorin.

All'inaugurazione interverranno Marco Biscione Direttore MAO, Carlo Lippolis Presidente CRAST, Dolgormaa Dashtseerev capo gabinetto della Città di Kharkhorin, Erdenebat Ulambayar Professore di Archeologia all'Università di Ulaanbaatar, Tsambagarav Jamiyangarav del Museo di Kharakhorum.

L'esposizione sarà visitabile sino al 3 giugno 2018 MAO Via San Domenico n. 11 - Torino.

[12  >>  
Copyright © 2019 Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia
Powered by AMODEO design