2020

09 Marzo 2020

Sostieni il Centro Scavi con il Cinque x Mille "2020"

Sostieni il Centro Scavi con il Cinque x Mille

Da più di cinquant'anni il Centro Scavi opera nell'ambito della ricerca archeologica, della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale delle aree a rischio.

Per sostenere le sue attività, dona il tuo cinque per mille al Centro Scavi indicando, sotto la firma, il


codice fiscale 80088290012


nel riquadro dedicato al "sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, C. 1, lett A) del d.lgs n. 460 del 1997".

05 Febbraio 2020

Conferenza

Conferenza

“Archäologische Forschungen in Anatolien und benachbarten Regionen. Archäologische Entdeckungen der jüngsten Zeit in Anatolien, Nordirak und Turkmenistan”

4 febbraio 2020, 14-19
Bibliothek Altorientalistik, Julius Maximilians Universität, Würzburg

Il 4 febbraio 2020 il Professor C. Lippolis partecipa con un intervento al Simposio Internazionale intitolato “Archäologische Forschungen in Anatolien und benachbarten Regionen. Archäologische Entdeckungen der jüngsten Zeit in Anatolien, Nordirak und Turkmenistan”, organizzato dalla Julius Maximilians Universität di Würzburg e dedicato alla presentazione dei più recenti risultati delle ricerche archeologiche in Anatolia, Iraq settentrionale e Turkmenistan. L’intervento dal titolo "Old Nisa (Turkmenistan), a Place for the Glory of the Arsacids. Recent Discoveries and Future Perspectives” presenta le ultime missioni archeologiche e le future attività coordinate dal Centro Ricerche e Scavi di Torino presso il sito di Nisa Vecchia in Turkmenistan.


20 Gennaio 2020

Progetto BANUU

Progetto BANUU

Il 15 gennaio si tenuto presso l'Università di Baghdad il kick-off meeting di nuovo progetto Erasmus+ dal titolo “Banuu – Designing new pathways for employability and entrepreneurship of Iraqi students in Archaeology and Cultural Heritage”. Questo nuovo progetto è coordinato dall’Università di Bologna, e vede coinvolti come partners le seguenti organizzazioni: Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino, Koç University di Istanbul, Università di Baghdad, Università di Kufa, Università di Al-Qadisiyah, Ministero dell'Istruzione Superiore dell'Iraq Ministero della Cultura iracheno (come partner associato). L'obiettivo generale del progetto Banuu, finanziato dall'Unione Europea, è quello di contribuire al miglioramento delle opportunità lavorative degli studenti universitari iracheni nell’ambito umanistico attraverso l'attivazione di tirocini e di percorsi formativi focalizzati sull'imprenditorialità.


Per ulteriori informazioni su questo progetto:
Progetto BANUU - website


17 Gennaio 2020

Inaugurazione della sala didattica per bambini presso l’Iraq Museum di Baghdad

Inaugurazione della sala didattica per bambini presso l’Iraq Museum di Baghdad

Il 14 gennaio 2020 è stata inaugurata a Baghdad la sala didattica per bambini presso l’Iraq Museum. Il progetto è stato supportato dall’Unione Europea e rappresenta uno degli obbiettivi del Progetto EDUU (Education and Cultural Heritage Enhancement for Social Cohesion in Iraq), coordinato dall’Università Alma Mater Studiorum di Bologna in collaborazione con il Centro Ricerche e Scavi di Torino, l’Università di Torino, l’Iraq Museum e lo State Board of Antiquities and Heritage of Iraq. L’aula didattica è stata equipaggiata con una postazione video (per la quale è stato realizzato un cartone animato sul tema dell’importanza della prevenzione del patrimonio culturale iracheno) e con giochi e mappe didattiche.

Per ulteriori informazioni su questo progetto e altre attività di EDUU:
EDUU website


07 Gennaio 2020

Comunicato CRAST

Comunicato CRAST

Il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia condivide la preoccupazione espressa da molte Istituzioni per le minacce deliberate nei confronti dei siti del patrimonio culturale iraniano e le condanna in termini inequivocabili. La Convenzione dell'Aja del 1954 per la Protezione dei Beni Culturali in caso di conflitto armato e le sue ratifiche vietano la distruzione intenzionale del patrimonio culturale durante i conflitti armati. Il CRAST invita le Istituzioni internazionali a proteggere i civili e il patrimonio culturale in Iran e in tutto il mondo. Il CRAST prende posizione con altri Enti professionali allarmati in merito alla conservazione del patrimonio culturale in Iran.

Il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia



The Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia does share the concern expressed by many Institutions for intentional targeting of Iranian cultural heritage sites and condemns it in unequivocal terms. The 1954 Hague Convention for the Protection of Cultural Property in the Event of Armed Conflict and ratifications prohibit the intentional destruction of cultural heritage during armed conflict. The CRAST calls upon International Institutions to protect civilians and cultural heritage in Iran and all over the world. The CRAST stands with other professional societies concerned about the preservation of cultural heritage in Iran.

Il Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia


 

Copyright © 2019 Centro Ricerche Archeologiche e Scavi di Torino per il Medio Oriente e l'Asia
Powered by AMODEO design